Antitrust e Guardia di Finanza bloccano “trappole” Internet su smartphone

tscm.it

Sospesi i servizi a pagamento non richiesti attivati inconsapevolmente dai consumatori. Oscurati i banner di due società per pratiche commerciali scorrette. Intanto una ricerca della newsletter Mediaduemila rivela che quasi 8 milioni di italiani sono esposti a furti d’identità sul Web.

(…)

Di questi quasi il 90% rilascia informazioni biografiche, il 50% informazioni sociali e il 10% informazioni sensibili. Ma il 70% di questi dichiara di essere preoccupato di come le imprese usano questi dati e ritiene di avere solo un controllo parziale, se non nullo, su queste informazioni. Se si guarda alla popolazione giovanile mondiale addirittura il 30% che ha accesso a internet condivide online informazioni private ignorando le informative sulla privacy e molto spesso utilizza connessioni non sicure.

FONTE